↑ Torna a Edizione 2011

Stampa Pagina

Programma

Programma 2011
  • I giorno – 10 Maggio 2011
Cinematografo Sant’Angelo
ore 20.00 – Inaugurazione del festival al Cinematografo Sant’Angelo con aperitivo e musica dei “Radish duo”, duo voce e basso.
ore 21.00 –Presentazione degli organizzatori e introduzione al film con la partecipazione del critico cinematografico Andrea Fioravanti.
ore 21.30 –Proiezione del film “8½” di Federico Fellini.
(pellicola in 35mm – Cineteca Immagine – La Spezia)
Ricordi, sogni e fantasticherie di un quarantenne. Fellini allo specchio
Un film che ha raccolto premi in tutto il mondo (tra cui l’Oscar per i miglior film straniero e quello per i costumi di Piero Gherardi), fra i più celebri del regista e nell’intera storia del cinema. La sceneggiatura è scritto con Tullio Pinelli, Ennio Flaiano, Brunello Rondi. Scene indimaneticabili: il sogno iniziale di volo, la Saraghina, “Asa nisi masa”, e ovviamente la passerella finale)
  • II giorno – 11 Maggio 2011
Spazio Terra Informagiovani
Per la rassegna “Visioni d’oriente
ore 19.30 – Proiezione del film “Mr Vendetta” di Park-Chan Wook.
Uno dei migliori film degli ultimi anni. Da non perdere: è il ritratto estremo, inusuale nella forma (così poco omogeneizzata ai gusti occidentali) ma attuale nei contenuti (nichilismo, tragedia, sensualità delle vite disperate), di un’idea di cinema e, va da sé, di mondo.
Cinematografo Sant’Angelo
ore 21.30 – Serata corti – Proiezione dei cortometraggi di giovani filmakers di Perugia e non solo.
“Stato Privato” di Luigi Marmo
“La pizza è finita” di Giacomo del Buono
“Mi Diverto da Morire” di Luca Tabarrini
“Tokyorama” di Gabriele Anastasio
“Il sogno di Gennaro” di Antonio Manco

  • III giorno – 12 Maggio 2011
Spazio Terra Informagiovani 
ore 18.30 – Piccola lezione sul cinema del critico cinematografico Andrea Fioravanti e introduzione alla serata.
Per la rassegna “Visioni d’oriente
ore 19.30 – Proiezione del film Still life” di Jia Zhang-ke , vincitore Leone d’Oro 2006.
Due storie, due epiloghi diversi che permettono al regista e sceneggiatore (con Sun Janmin, Guan Na) di mettere a confronto due condizioni socio-culturali, popolare e borghese, sia pure con dialoghi ridotti al minimo indispensabile. Sulla base di una scrittura realistica quieta e puntigliosa è un film più complesso di quel che appare nei timbri e nei toni, con sorprendenti aperture quasi magiche: il ragazzino che canta; il castello che decolla e s’invola come un’astronave; l’equilibrista che nel finale cammina su un filo tra due edifici.
Cinematografo Sant’Angelo 
ore 21.30 – Proiezione del film “Il fantasma della libertà” di Louis Bunuel.
(pellicola in 35mm – Cineteca Immagine – La Spezia)
Le convenzioni sociali della borghesia, perfidamente rovesciate, rivelano tutto il loro assurdo. Uno dei film più limpidi e divertenti del tardo Buñuel, che recupera una acredine inconciliata insieme ad una olimpica semplicità. L’ultima immagine è il primo piano di un surreale e distante struzzo.
  • IV giorno – 13 Maggio 2011
Spazio Terra Informagiovani
ore 18.30 – Piccola lezione sul cinema del critico cinematografico Andrea Fioravanti e introduzione alla serata, con anche la presenza del regista  Sandro Dionisio.
Per la rassegna “Visioni d’oriente
ore 19.30 – Proiezione del film “Il ritorno” di Andrei Zvyagintsev, vincitore Leone d’oro 2003.
È un invito a rinunciare alla smania dell’interpretazione davanti a un film che non dà risposte alle domande che pone. Un invito a guardare, a lasciarsi avvolgere dall’atmosfera fuori dal tempo e rarefatta dei luoghi, delle azioni, delle parole, ad attendere la conclusione tragica, preannunciata all’inizio dall’immagine del padre addormentato, ricalcata sul Cristo morto di Andrea Mantegna. Non è una metafora? Forse, però c’è un approccio mitico come se “intendesse costituire una sorta di racconto originario: la storia che riassume tutte le altre. Che dà una ‘forma’ poetica a tutte le altre” (U. Mosca). Questo viaggio col padre è un corso di formazione alla vita, un incontro con la vita adulta, raccontato in una dimensione quasi religiosa.
Cinematografo Sant’Angelo 
ore 21.30 –  Incontro con il regista Sandro Dionisio.
ore 22.30 – Proiezione del doc-film “La volpe a tre zampe” di Sandro Dionisio.
Dall’omonimo romanzo di Francesco Costa, il primo lungometraggio di Dionisio è un ritratto dolceamaro dei sogni dell’adolescenza, che oscilla con garbo tra realismo e lirismo. Vincitore di numerosi riconoscimenti.

Commenti

comments

Permalink link a questo articolo: http://www.retrofilmfestival.eu/?page_id=286